La Toscana è una regione d’eccellenza per i treni storici. La varietà e la tipicità del territorio, la numerosità delle città d’arte meta di viaggio, le emergenze storico-artistiche e la disponibilità di un parco storico di tutto rispetto – soprattutto per quanto riguarda la trazione vapore – rendono il calendario toscano dei treni storici particolarmente ricco.

L’Associazione Toscana Treni Storici “Italvapore” tuttavia non organizza treni storici e non può in alcun modo fornire rotabili storici su richiesta in quanto tali beni non sono di proprietà del sodalizio e non sono nelle nostre disponibilità. Tutto il materiale rotabile storico italiano composto da locomotive a vapore, elettriche, diesel, automotrici, vetture passeggeri o carri di ogni tipologia è tutt’ora di proprietà delle Ferrovie dello Stato.

L’Italia dispone di un patrimonio ferroviario storico di straordinaria importanza per quantità e varietà, evidenziando il fatto che questi beni sono tutt’ora immatricolati nelle FS. Tutto questo patrimonio storico, che non si compone solo di rotabili ferroviari ma anche depositi, impianti di ogni genere, intere linee, archivi, biblioteche etc. è curato dallo specifico ente costituito dalle società del gruppo FS che prende il nome di Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane.

ATTS Italvapore, in quanto associazione convenzionata con Fondazione FS, collabora con quest’ultima prestando il proprio contributo e supportando il persone FS in servizio sui numerosi convogli storici che si tengono in Toscana.

ATTS Italvapore non fornisce quindi alcun supporto informativo riguardo a date, eventi o calendari inerenti i treni storici in Toscana. Per questo tipo di informazione si consiglia di visitare il sito di Fondazione Ferrovie dello Stato italiane dove è presente il calendario aggiornato inerente tutti i treni storici in Italia con le informazioni per ottenere i biglietti.

L’unica eccezione è rappresentata dal “Treno della Befana“, ovvero un treno storico con trazione vapore e vetture d’epoca che ogni anno, in occasione della festività dell’Epifania, parte dalla stazione di Firenze Santa Maria Novella e risalendo il basso val d’Arno verso Pontassieve e solcando successivamente tutta la Val di Sieve arriva in Mugello, facendo sosta a San Piero a Sieve per poi rientrare a Firenze San Maria Novella transitando sulla storica linea ferroviaria “Faentina” .

Questo convoglio è totalmente organizzato da ATTS Italvapore in collaborazione con la Pro Loco di San Piero a Sieve ed è uno dei primi treni storici a vapore che si tengono in Italia, dal momento che viene regolarmente svolto da venti anni in occasione della festa della “Befana” il 6 di Gennaio di ogni anno.